Protesi e ortesi

Le ortesi

Servono alla riabilitazione e al trattamento di stati patologici del piede. Vengono studiate e fabbricate sulla base di un modello individuale, seguendo tutte le misure tecniche ortopediche necessarie. Solitamente vengono indossate sotto le calze, in apposite scarpe speciali; in alternativa vengono indossate con le normali scarpe di serie, che eventualmente dovranno essere adattate.


Il tutore di sostegno semi-rigido permette al piede di sollevarsi da terra durante la deambulazione: nella fase di stacco e slancio ne controlla il movimento. Questo tutore può essere eseguito con materiali di elasticità differenti. In commercio sono disponibili delle stecche preconfezionate che garantiscono un’ottima mobilità, solo in casi particolari questo tutore viene confezionato su misura.

Ortesi interdigitali • vengono eseguite su misura con materiali a base di silicone, un materiale ben tollerato. Queste ausili danno l’opportunità di proteggere dalle pressioni indesiderate fra le dita del piede e con un corretto posizionamento delle dita, associato ad una decompressione mirata nella zona dolente, si ottiene in breve tempo un netto miglioramento del problema.

I problemi più frequenti che richiedono l’utilizzo di questo rimedio ortopedico sono: calli interdigitali, dita ad uncino, dita a martello e alluce valgo. Queste comuni deformazioni causano un conflitto fra piede e scarpa manifestando delle importanti callosità che regrediscono fino alla completa sparizione, grazie all’utilizzo di questi supporti.

Ortesi d’accorciamento • è un tutore che abbina alla funzionalità di stabilizzare l’articolazione della caviglia, la compensazione causata da un accorciamento dell’arto. Il vantaggio che offre è di evitare il confezionamento di calzature ortopediche su misura con compensazione d’accorciamento evitando all’utente finale l’utilizzo di scarpe voluminose.

Ortesi di stabilizzazione • con tomaia malleolare permette al piede di essere stabilizzato lateralmente. Lo scopo di questo tutore è evitare la supinazione e la pronazione del piede durante la marcia. È particolarmente indicato per i disturbi causati da turbe funzionali neuromotorie. Può essere confezionata con differenti altezze e diverse rigidità per raggiungere molteplici funzioni.


Le protesi del piede

Sono ausili a sé stanti, messi a punto dall’ortopedia.

Vengono prodotte a partire da modelli fabbricati individualmente per il paziente; tutti gli elementi costitutivi e di termica ortopedica necessari vengono studiati esclusivamente per il diretto interessato.

Hanno una funzione ratifica in caso di amputazione parziale del piede. Lo specialista ortopedico tecnico del piede, è particolarmente qualificato per confezionare su misura, secondo la tipologia d’amputazione, la protesi necessaria.

La bio meccanica del piede spesso viene compromessa a causa della parziale presenza del piede. L’ipersensibilità, le deviazioni statiche e dinamiche sono i maggiori elementi di difficoltà nel confezionare questo tipo di supporti. Il tecnico saprà individuare il miglior connubio fra funzionalità ed efficienza.