Optima Diab

Unica e innovativa, Optima, è una calzatura studiata presso il centro Ortopedia Tulipani. Oltre sette anni di prove tecniche ortopediche su casi con disturbi legati a turbe motorie causate da più fattori, hanno condotto alla realizzazione di una soluzione efficace ed economica. Si tratta di una calzatura post-operatoria o riabilitativa, in seguito ad ulcere diabetiche plantari, in particolare, ma adattabile anche ad altre situazioni di post-intervento.


La funzione

I fattori principali che conducono alla guarigione dopo un intervento al piede sono una corretta postura e un’adeguata immobilizzazione dell’arto, una buona circolazione arteriosa e venosa, l’assenza di rischi d’infezione e la diminuzione dei pericoli di cadute causate da un’instabilità a livello statico o dinamico. Alla guarigione di un’ulcera diabetica si aggiunge la decompressione della parte ulcerata, la soppressione di punti di carico sul piede, il corretto equilibrio dei valori clinici del paziente e la cura della ferita. La calzatura Optima Post-op e Optima Diab, è concepita per offrire al paziente un recupero rapido ed efficace e si inserisce ottimamente all’interno della gamma di prodotti riabilitativi già conosciuti in ambito ortopedico, quali plantari, tutori o scarpe ortopediche.


La produzione

Abbiamo investito in un progetto ambizioso, innovativo. Abbiamo puntato sull’esperienza del centro svizzero di Mendrisio, su un tecnico dinamico e sulla sua equipe. Da tempo stavamo cercando una soluzione valida alle problematiche post-operatorie e riabilitative che portasse a dei risultati concreti, tangibili…

Franco Salvatelli

La produzione industriale della calzatura Optima è eseguita dal reparto Sviluppo progetti della ditta Salvatelli srl-Molliter calzature di Franco Salvatelli, imprenditore presente da anni sul mercato italiano, ed estero, con calzature ortopediche confezionate in serie. Avvalendosi delle proprie conoscenze calzaturiere, e delle consulenze con i migliori tecnici ortopedici europei, è in grado di commercializzare prodotti di ottima manifattura, studiati nei minimi particolari, per offrire al cliente una soluzione elegante e confortevole a prezzi convenienti.


I vantaggi

Diminuisce i tempi di attesa necessari alla produzione di articoli su misura (nel caso di ulcere diabetiche) grazie alla sua grande adattabilità alle diverse esigenze e riduce agli operatori ortopedici sanitari volume e costi di stoccaggio di calzature post-operatorie.


La struttura

Optima è una calzatura che controlla e corregge la deambulazione del paziente e gli garantisce un buon equilibrio. Un elemento rigido, inserito nello scafo della suola, favorisce la distribuzione del peso corporeo in modo armonico su tutta la superficie plantare ed evita possibili pressioni concentrate in un unico punto del piede. In questo modo, le flessioni dei corpi articolari vengono bloccate, attenuando la tensione sulle ferite o sulla pelle lesionata ed evitando l’effetto fisarmonica (conosciuto come problematica che allunga i tempi di cicatrizzazione).

Il materiale della suola è composta da una particolare miscela poliuretanica che la rende antisdruccuiolevole. Oltre a ciò, la suola è antisettica, lavabile e disinfettabile.

La curvatura dinamica permette un buon controllo del movimento plantare. La forma è ambidestra e possiede una volumetria studiata per contenere anche piedi abbondanti e/o bendati. Particolare attenzione è stata data alla realizzazione dello scafo, che non ostacola il movimento del piede durante la vita quotidiana (ad esempio guidando l’auto). La deambulazione controllata permette inoltre ai muscoli del polpaccio di comprimersi correttamente e di conseguenza permette alla circolazione venosa e arteriosa di funzionare correttamente. Questo è un vantaggio molto importante per evitare la formazione di edemi e migliorare lo stato delle lesioni cutanee.

Questo prodotto è trasparente alla radiografia.


L’inserto plantare

L’innovativo plantare mira a decomprimere le superfici ulcerate e le deformazioni presenti nel piede. Inoltre è facilmente estraibile, lavabile, disinfettabile e antisettico, per evitare al paziente il rischio di infezioni. L’adattabilità del plantare, attraverso ulteriori modifiche che il tecnico ortopedico può effettuare, permette di personalizzare ogni articolo.

Optima Post-op:

in questa variante è sata riservata una particolare attenzione al plantare, volutamente concepito in elemento ambidestro. Grazie alla sua elasticità e morbidezza, si raggiungono due scopi: l’adattamento a qualsiasi piede a l’ammortizzamento dell’impatto nella fase dinamica.

Optima Diab:

lo studio effettuato sul questo modello ha condotto ad un risultato alquanto innovativo e originale. Nello scafo prendono posto 3 suolette ambidestre, con elasticità e densità differenti, unite fra loro come un puzzle. Questa tecnica, brevettata, permette di variare orizzontalmente e verticalmente l’elasticità e la morbidezza, creando zone di decompressione specifiche.


Le dimensioni del plantare

Il plantare, nelle due varianti, ha uno spessore di diciotto millimetri e si inserisce nello scafo della suola con un profilo di circa quattro millimetri. Si ottiene perciò una calzatura alta ventidue millimetri, pari a una normale scarpa sportiva. Questa soluzione evita lo squilibrio d’altezze tra i due piedi, che potrebbe essere causa di disturbi alla colonna vertebrale.


La tomaia

È stata realizzata con materiali ricercati e moderni che le conferiscono un adattamento idoneo al piede. Essa possiede una voluta simmetria di taglio che permette tempi di lavorazione e di confezione rapidi. L’imbottitura interna è traspirante ed è in materiale a deformazione termica (riscaldato a circa 60° acquisisce una malleabilità che permette di modificarlo manualmente): in questo modo elimina pressioni indesiderate che potrebbero compromettere la guarigione del piede.

Il sistema di allacciatura rapida a strappo adatta la calzatura Optima a qualsiasi piede, facilita la fase d’inserimento (evitando manovre poco confortevoli ai soggetti con limitata capacità motoria), elimina i rischi di sfregamento rendendola molto confortevole. Anche il contrafforte di sostegno è a deformazione termica e offre un adattamento personalizzato. Una linea attuale e giovanile la rende piacevole da vedere e da portare, come un sandalo; su richiesta viene confezionata in svariati colori, in modo da soddisfare le esigenze dei clienti.


I costi

Variano a dipendenza della tipologia. Gli ideatori di questo prodotto hanno prestato particolare attenzione al prezzo finale del prodotto: ridurre le spese al paziente (in modo diretto, attraverso l’ottimo rapporto qualità/prezzo e indiretto: diminuzione dei tempi di ospedalizzazione e di riabilitazione, quindi reinserimento veloce in ambito professionale e privato) e all’apparato sanitario, significa favorire la diminuzione dei costi dell’intera salute pubblica.


Dove acquistarla

Come già annunciato durante le presentazioni avvenute nei maggiori congressi europei e all’Exposanità del maggio 2004, Optima è in vendita nelle migliori ortopedie e sanitarie, in centri di pronto intervento e nelle strutture sanitarie specializzate. Per ulteriori informazioni contattaci: orthoswiss offre, grazie ai suoi consulenti, un ottimo servizio d’assistenza.


Autore:

Massimo Tulipani
Maestro Calzolaio Ortopedico, Diploma Federale OSM